tesi e progetti di ricerca 2021_SOMA

Affidabilità palpatoria inter-operatore della zona neutrale nella rotazione cervicale e correlazione con il rom attivo in soggetti sani

Inter-operator palpatory reliability of the neutral zone in cervical rotation and correlation with active ROM in healthy subjects

Tesi di: Di Maggio Alessio, Ietto Lorenzo Maria, Longo Mirko, Massa Gianluigi, Palmitessa Agostino A.
Relatore: Dott. Bergna Andrea DO MROI
2020-2021

Riassunto

INTRODUZIONE

L’osteopatia si pone come obiettivo la ricerca della disfunzione somatica (DS) per formulare la diagnosi osteopatica: ad oggi i relativi segni clinici caratterizzanti non hanno ancora dimostrato una buona affidabilità inter-operatore validata. L’obiettivo di questo studio è quello di valutare l’affidabilità inter-operatore su soggetti sani attraverso l’utilizzo della valutazione palpatoria e dell’inclinometro basato sulla variabilità del movimento nella Zona Neutrale (NZ) [1].

MATERIALI E METODI

Tre operatori hanno valutato il tratto cervicale di 120 soggetti mediante dei movimenti di rotazione all’interno della NZ, un ulteriore operatore annotava i parametri disfunzionali riferiti dai valutatori e un ultimo che applicava lo strumento (inclinometro) sul capo del paziente attraverso un casco da bicicletta.

RISULTATI

Dei 120 soggetti esaminati, in 30 casi (25%) i 3 operatori hanno individuato la stessa zona di restrizione, in 82 (68%) casi due operatori su tre hanno individuato la stessa zona di restrizione, in 8 casi (7%) tutti gli operatori hanno individuato differenti zone di restrizione.

Dei 30 casi in cui c’è piena concordanza inter-operatore è stato possibile prendere in esame 14 casi con cui paragonare la rivelazione dell’inclinometro, di questi 9 (64%) trovano correlazione e 5 (36%) non trova correlazione.

DISCUSSIONE
Nello studio si è visto come possano cambiare i risultati di affidabilità inter-operatore se si considerasse accettabile sia la classe A che la classe B. Si nota anche come i risultati risentano della variabile di neutralità in fase di valutazione sia per gli operatori che per lo strumento.

CONCLUSIONI

Data la non sufficiente l’affidabilità palpatoria inter-operatore (25%) e nonostante la correlazione con lo strumento sia incoraggiante (64%) riteniamo che questi dati necessitino di ulteriori studi volti a migliorare l’ipotesi avanzata.

BIBLIOGRAFIA

[1] Bergna A, Vismara L, Parravicini G, Dal Farra F. A new perspective for Somatic Dysfunction in Osteopathy: the variability model. Journal of Bodywork & Movement Therapies 2020; 24:181- 189

Abstract

INTRODUCTION

Osteopathy aims to find the somatic dysfunction (SD) in order to formulate the osteopathic diagnosis: to date, their characterising clinical signs have not yet demonstrated good validated inter-operatore reliability.
The objective of this study is to assess inter-operator reliability on healthy subjects through the use of palpatory assessment and inclinometer base movement variability in the Neutral Zone (NZ) [1].

MATERIALS AND METHODS

Three operators assessed the cervical spine of 120 subjects with rotational movements within the neutral zone (NZ). Another operator noted the dysfunctional parameters reported by the assessors and a final operator applied the instrument (inclinometer) to the patient’s head through a bicycle helmet.

RESULTS

Of 120 subjects examined, 30 (25%) cases the three operators identified the same restriction zone, 82 (68%) cases two out of three operators identified the same restriction zone, 8 (7%) cases all operators identified different restriction zones.
Of 30 cases where there is full inter-operator concordance, 14 cases could be examined with which to compare inclinometer detection, 9 (64%) cases found correlation and 5 (36%) cases found no correlation.

DISCUSSION
The study showed how inter-operator reliability results can change if both class A and class B are considered acceptable. It can be seen that the results are affected by the neutrality variable in the evaluation phase for both the operators and the instrument.

CONCLUSIONS

Given the insufficient inter-operator palpatory reliability and although the correlation with the instrument is encouraging, we believe that these data need further studies to improve the hypothesis.

BIBLIOGRAPHY

[1] Bergna A, Vismara L, Parravicini G, Dal Farra F. A new perspective for Somatic Dysfunction in Osteopathy: the variability model. Journal of Bodywork & Movement Therapies 2020; 24:181-189