<< Torna alla programmazione dei corsi Postgraduate di SOMA

Osteopatia e salutogenesi

Trattamento adattativo complesso basato sui cinque modelli struttura/funzione

21.22.23 Settembre 2018

Curriculum Vitae Dott. Christian Lunghi DO mROI., N.D.

Consigliere Centro Nazionale Italiano COME colaboration ONLUS, Membro del Gruppo di Studio sul Core Competence del Registro degli Osteopati d’Italia, Membro Commissione Ricerca e Commissario d’esame Nazionale ROI. Docente di Metodologia della Ricerca e di Razionale della Medicina Osteopatica in differenti Istituti di Formazione; Relatore e/o Membro di Commissioni Scientifiche di numerosi congressi nazionali e internazionali.
Lavora come libero professionista osteopata e naturopata a Roma e Bracciano.
Autore di pubblicazioni editoriali divulgate su scala nazionale e internazionale:
• Lunghi C, Baroni F, Alò M, 2017.  Ragionamento clinico osteopatico: trattamento salutogenico ed approcci progressivi individuali. EDRA edizioni. Milano.
• Tozzi, P., Lunghi, C., Fusco, G., 2015. I 5 Modelli Osteopatici: Razionale, Applicazione, Integrazione. Dalla tradizione, all’innovazione per un’osteopatia incentrata sulla persona. Edra edizioni. Milano.
• Liem T, Tozzi P, Chila A, (Lunghi C it. Ed.), 2018. Il sistema fasciale in ambito osteopatico. Edra edizioni. Milano.
Autore e coautore di pubblicazioni su riviste indicizzate:
•Luciani E, Van Dun PLS, Esteves J, Lunghi C, Petracca M, Papa L, Merdy O, Jakel A, Cerritelli F, (2015). Learning environment, preparedness and satisfaction in osteopathy in Europe: The PreSS study. PlosOne. 10(6): e0129904.•
• Lunghi C, Tozzi P, Fusco C, 2016. The biomechanical model in manual therapy: is there an ongoing crisis or just the need to revise the underlying concept and application?J Bodyw Mov Ther. 20(4):784-799.

OBIETTIVI
Il processo di integrazione dell’osteopatia nel Sistema Sanitario è legato alla definizione delle competenze distintive, oltre che alle funzioni caratterizzanti la professione in termini di risoluzione dei problemi prioritari di salute e di qualità dei servizi sanitari. I principi osteopatici, oggi rinnovati anche grazie al costrutto dei modelli osteopatici, sono l’essenza che fa dell’osteopatia una professione unica che prende in cura la persona. Il corso si propone come un’occasione di condivisione tra professionisti osteopati già formati, studenti osteopati degli ultimi anni di corso (V anno), docenti di materia osteopatica, su temi quali ragionamento clinico e processo decisionale osteopatico, per far emergere il ruolo del professionista all’interno di un processo di cura osteopatica interprofessionale ed interdisciplinare.
Verranno affrontati gli elementi di:
• Valutazione osteopatica delle alterazioni generalizzate o localizzate nel sistema muscoloscheletrico-fasciale-neuro-viscerale correlate alla capacità adattativa individuale e alla funzionalità di strutture e funzioni nei differenti sistemi di autoregolazione (biomeccanico, neurologico, circolatorio-respiratorio, metabolico-energetico, bio-psico-sociale).
• Trattamento osteopatico di integrazione degli approcci massimalisti (tecniche adattogene sistemiche di modulazione di una funzione), minimalisti (tecniche di trattamento della/e disfunzione/i somatica/e) e di gestione continuativa (esercizi osteopatici, consigli inerenti la nutrizione e lo stile di vita, rinvio ad altri professionisti) proposti da ciascun modello.

FINALITÀ
Il partecipante, al termine del corso, sarà in grado di:
• seguire un processo decisionale e contestualizzare i principi per impostare un piano di cura osteopatica interprofessionale e interdisciplinare
• integrare gli elementi di valutazione della risposta adattativa individuale e delle alterazioni del sistema muscoloscheletrico-fasciale-neuro-viscerale: adattamento locale (disfunzione somatica) e generale (schemi di compenso fasciale/pattern dei compartimenti fasciali e risposte della dinamica dei fluidi biologici e dei ritmi involontari)
• selezionare ed integrare i modelli osteopatici, attraverso l’elaborazione degli esiti dei test globali, regionali, locali, della severità disfunzionale, dell’interdipendenza struttura/funzione
• eseguire un piano di trattamento osteopatico coerente con le necessità individuali e basato sull’integrazione dei modelli osteopatici struttura/funzione (minimalista in condizioni di adattamento locale e/o massimalista condizioni di adattamento generale, associati ad approcci sintomatici locali, segmentali, globali).

PROGRAMMA

Venerdì 21 Settembre 2018 / h. 9,00 – 18,00
Razionale basato sui principi
• Osteopatia: una pratica basata su tradizione, ricerca, pensiero critico e arte (parte teorica)
• La salute: modello adattativo (parte teorica)
• Risposta adattativa individuale e alterazioni del sistema muscoloscheletrico-fasciale-neuro-viscerale: adattamento locale (disfunzione somatica) e generale (schemi di compenso fasciale/pattern dei compartimenti fasciali e risposte della dinamica dei fluidi biologici e dei ritmi involontari) (parte teorico-pratica)

Sabato 22 Settembre 2018 / h. 9,00 – 18,00
Processo decisionale: contestualizzazione dei principi e selezione dei 5 modelli osteopatici Struttura/Funzione
• Selezione ed integrazione dei modelli, test globali, regionali, locali, della severità disfunzionale, dell’interdipendenza struttura/funzione (parte teorico-pratica)
• Razionale di trattamento (minimalista in condizioni di adattamento locale e/o massimalista condizioni di adattamento generale, associati ad approcci sintomatici locali, segmentali, globali) (parte teorico-pratica)

Domenica 23 Settembre /  h. 9,00 – 13,00
I modelli osteopatici incentrati sulla persona (Biomeccanico, Neurologico, Circolatorio-Respiratorio, Metabolico-Energetico, Biopsicosociale)
• Introduzione
• Cenni storici
• Obiettivi
• Indicazioni e controindicazioni ed eventi avversi (parte teorica)
• Esempi di integrazione dei differenti modelli all’interno di un piano di trattamento eseguito con approcci massimalisti, minimalisti, sintomatici associati a consigli nutrizionali ed esercizi (parte pratica)
• considerazioni finali (discussione-tavola rotonda)

NOTE: Non essendo possibile affrontare nel dettaglio, in tre giorni, tutti gli approcci massimalisti e minimalisti caratteristici di ogni modello teorico, la modalità utilizzata per apprendere i principi delle tecniche per riprodurre nella propria pratica clinica sarà quella degli “Integrated Lerning Scenarios”:
• prima fase di discussione plenaria di casi clinici
• seconda fase, con sessione pratica di un trattamento o di un piano di trattamento attraverso tecniche coerenti con il caso descritto.

ABBIGLIAMENTO
È utile che ogni partecipante abbia con sè:
• abbigliamento da ginnastica, yoga, bodywork…
• tappetino/mat da ginnastica, yoga, bodywork…

Qualora necessario, in base all’accordo tra i partecipanti verranno inoltre descritti e praticati differenti approcci di integrazione tra modelli applicati ad un contesto clinico. Gli esempi di tecniche utilizzate nella pratica di trattamento di ogni caso clinico e di quelle selezionate per descrivere l’applicazione dei modelli osteopatici saranno scelti assieme ai discenti tra:
• Modello Biomeccanico (approcci massimalisti: rivisitazione ed applicazione di torque unwinding – trattamento osteopatico generale – tecniche di Neidner approcci minimalisti: rivisitazione ed applicazione di tecniche di Still – bilanciamento delle tensioni legamentose – specific adjustment technique)
• Modello Comportamentale/biopsicosociale: relazione empatica, ed approcci interocettivi (integrazione massimalista/ minimalista: rilascio posizionale dinamico)

• Modello Neurologico (approccio massimalista: tecniche di tenso-compressione; approccio minimalista: dynamic inhibition of neuromiofascial technique integrazione massimalista/ minimalista: rilascio posizionale dinamico)
• Modello Respiratorio-Circolatorio (approcci massimalisti: tecniche ad impatto vascolare – respiratorio – linfatico/glinfatico ; approcci minimalisti: tecniche ad impatto vascolare – respiratorio – linfatico/glinfatico)
• Modello Metabolico-Energetico (approcci massimalisti: trattamento osteopatico generale metabolico; approcci minimalisti: rivisitazione ed applicazione delle tecniche di Still nell’ambito viscerale)
• Approcci progressivi individualizzati per la gestione continuativa della persona (consigli nutrizionali ed esercizio fisico in ambito osteopatico)

DESTINATARI DEL CORSO
Osteopati e studenti di osteopatia 5° anno corso Full Time, 5° e 6° anno corso Part Time.
•Il numero massimo di partecipanti previsto, è di 40 persone.
•Il numero minimo di partecipanti per l’attivazione del corso è pari a 10.
Se tale numero non verrà raggiunto, SOMA Srl si riserva la facoltà di annullare il corso.

COSTO
È possibile iscriversi versando l’importo in:
– SOLUZIONE UNICA
€ 300,00 + IVA 22% = € 366,00 al momento dell’iscrizione
– SOLUZIONE RATEIZZATA:
    • Acconto: € 100,00 + IVA 22% = € 122,00 al momento dell’iscrizione
• Saldo: € 200,00 + IVA 22% = € 244,00 entro il 17.09.2018
*Corso esente da scontistica Voucher SOMA

Il pagamento è richiesto nella sola formula del Bonifico Bancario intestato a :
SOMA Srl
Banco BPM
IBAN IT35N0558420100000000041146
causale: COGNOME NOME_Salutogenesi

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
L’iscrizione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 17 Settembre 2018.
Compilare il modulo in fondo alla presente pagina e inviare a comunicazione@soma-osteopatia.it copia contabile di avvenuto pagamento

CLAUSOLE DI RECESSO
Pagamento in SOLUZIONE RATEIZZATA: in caso di disdetta, verrà trattenuto l’importo di € 100,00 + IVA 22% versato ad acconto del corso.
Se anche il saldo è stato versato, la comunicazione di disdetta dovrà pervenire entro il 17.09.2018 per ottenere il rimborso solo dell’importo a saldo; a partire dal 18.09.2018 verrà trattenuto, oltre all’acconto, anche l’importo versato a saldo del corso.
Pagamento in SOLUZIONE UNICA: in caso di disdetta, verrà trattenuto l’importo di € 300,00 + IVA 22% versato a saldo del corso.

In caso di annullamento del corso, SOMA Srl si impegna a rimborsare l’intero importo versato dal partecipante.

ATTESTATO
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

SEDE DEL CORSO
SOMA – Istituto Osteopatia Milano
Edificio 16
Viale Sarca 336 F
20126 Milano
Per ulteriori informazioni riguardanti la sede clicca qui >>


MAGGIORI INFORMAZIONI?
Scrivi a: comunicazione@soma-osteopatia.it
Chiama lo: 02 6472097 (interno 2)

ISCRIZIONE Osteopatia e Salutogenesi - 21.22.23 Settembre 2018

5 + 2 = ?

TUTELA DELLA PRIVACY – DECRETO 196/2003
Ai sensi del decreto legislativo 196/2003, si dichiara che compilando il modulo richiesto l’utente autorizza SOMA S.r.l. alla custodia dei propri dati. I suddetti dati saranno nella sola disponibilità di SOMA S.r.l., che quindi si impegna a non cederli a terzi. SOMA S.r.l. potrà occasionalmente utilizzare tali dati per attività strettamente legate alla propria attività. Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 il cliente ha diritto di accesso ai propri dati, nonché il diritto di chiederne in qualunque momento la cancellazione, il blocco dei dati trattati in violazione di legge, l’aggiornamento, la rettifica e l’integrazione.

SOMA ISTITUTO OSTEOPATIA MILANO Srl
Sede legale e Operativa: Viale Sarca 336 F - Edificio 16 ; 20126 MILANO - P.I. 10908360968
Tel. 02.6472097 - Fax 02.66119284 - info@soma-osteopatia.it
Privacy Policy - Cookie Policy