Trattamento manipolativo osteopatico in pazienti con colpo di frusta in fase acuta

Osteopathic manipulative treatment in patients with acute whiplash
A randomized controlled trial

Tesi di: Miodini Matteo Maria, Sorbera Davide
Relatore: Dal Farra Fulvio DO MROI

2017-2018

Riassunto

INTRODUZIONE
Questa ricerca ha lo scopo di confrontare gli effetti a breve termine del trattamento manipolativo osteopatico e del trattamento fisioterapico, sul dolore, disabilità cervicale, chinesiofobia e sui pensieri disfunzionali in soggetti con sintomi acuti derivanti da colpo di frusta.

MATERIALI E METODI
Hanno partecipato allo studio 21 soggetti (10 per il Gruppo OMT e 11 per il Gruppo FKT) di età compresa tra i 18 e 60 anni. Ad essi è stato chiesto di compilare 4 questionari (NRS, NDI, TSK, FABQ) che indagassero i parametri sopra riportati. Questi questionari sono stati compilati due volte, una antecedente al primo trattamento e la seconda alla fine delle 5 sedute che ogni soggetto ha ricevuto.

RISULTATI
I due campioni prima dei trattamenti sono stati valutati omogenei. Abbiamo ottenuto miglioramenti statisticamente significativi per il Gruppo OMT per i parametri di dolore (media al T2: 2,90 +/- 1,969 x p= < 0,05) e disabilità cervicale (media al T2: 22,20 +/- 14,650 x p= < 0,05). Mentre non abbiamo ottenuto risultati statisticamente significativi per le variabili di chinesiofobia (media al T2: 26,40 +/- 8,208 x p= > 0,05) e pensieri disfunzionali (media al T2: 28,60 +/- 11,918 x p= > 0,05).

DISCUSSIONE
Attraverso i dati ottenuti possiamo dire che il trattamento osteopatico da noi effettuato ha portato a miglioramenti del dolore e della disabilità cervicale come avevamo supposto all’inizio della nostra ricerca. Al contrario è stato valutato inefficace per quanto riguarda le variabili di chinesiofobia e pensieri disfunzionali. Per queste ultime pensiamo che si sarebbe potuto ottenere dei risultati migliori con un numero maggiore di soggetti e con un approccio che spiegasse loro gli effetti del nostro trattamento nella loro situazione.

RISULTATI
Alla luce dei risultati ottenuti è stato possibile dimostrare che il trattamento manipolativo osteopatico è stato efficace nel miglioramento del dolore e della disabilità cervicale in soggetti con sintomi da colpo di frusta in fase acuta nel breve periodo, mentre non è stato possibile dimostrarlo per le variabili di chinesiofobia e pensieri disfunzionali. Sono secondo noi necessari altri studi che tengano conto dei limiti di questa ricerca e valutino anche i possibili miglioramenti in un tempo più lungo.

Abstract

INTRODUCTION
This research is aimed at comparing the short-term effects of osteopathic manipulative treatment and physiotherapy treatment on: pain, cervical disability, kinesiophobia and dysfunctional thinking in subjects with acute whiplash symptoms.

MATERIALS AND METHODS
21 subjects (10 for the OMT Group and 11 for the FKT Group) aged between 18 and 60 participated in the study. We asked them to fill the 4 questionnaires (NRS, NDI, TSK, FABQ) that investigated the above parameters. They completed the questionnaires twice, one before the first treatment and the second at the end of the five sessions that each subject received.

RESULTS
Before the treatments, the two samples were evaluated homogeneous. We obtained statistically significant improvements for the OMT Group for pain parameters (average at T2: 2,90 +/- 1,969 x p= < 0,05) and cervical disability (average at T2: 22,20 +/- 14,650 x p= < 0,05). While we did not obtain statistically significant results for kinesiophobia variables (average at T2: 26,40 +/- 8,208 x p = > 0,05) and dysfunctional thoughts (average at T2: 28,60 +/- 11,918 x p= > 0,05).

DISCUSSION
Through the data obtained we can say that the osteopathic treatment we performed has led to improvements in pain and cervical disability as we had supposed at the beginning of our research. On the contrary, it has been assessed as ineffective as regards the variables of kinesiophobia and dysfunctional thoughts. For the latter, we think that better results could be achieved with a greater number of subjects and with an approach that would explain to them the effects of our treatment in their situation.

RESULTS
In light of the results obtained it was possible to demonstrate that osteopathic manipulative treatment was effective in improving pain and cervical disability in subjects with acute whiplash symptoms in the short term, whereas it was not possible to demonstrate this for kinesiophobia variables and dysfunctional thoughts. According to us, we need further studies that take into account the limits of this research and also evaluate the possible improvements in the long-term.