Una tecnica di rilasciamento miofasciale sulla fascia toracolombare può migliorare la mobilità a livello vertebrale lombare in soggetti sani? Studio preliminare controllato senza randomizzazione con cross-over con ecografo

Can a myofascial release technique on thoracolumbar fascia improve the lumbar vertebral mobility in healthy subjects? A preliminary non randomised cross over trial with ultrasound

Tesi di: Cazzaniga Luca, Ferri Nicola, Filippo Matteo, Guidolin Jennifer, Sanguinetti Maria Elisabetta
Relatore: Bergna Andrea DO MROI

2018-2019

Riassunto

INTRODUZIONE
La FTL è una matrice stratificata di tessuto connettivo in continuità con tutto il corpo. Essa ha un ruolo biomeccanico fondamentale che fornisce stabilità e mobilità tra colonna, bacino ed arti inferiori. Nel momento in cui si modificano i suoi parametri tensionali, essa può indurre alterazioni tra le strutture sovra citate.

MATERIALI E METODI
Questo studio vuole valutare come un OMT applicato sulla FTL, possa modificarne i parametri tensionali influenzandone sia le spaziature tra i singoli spazi intervertebrali, sia il TFE. Tali valori vogliono essere rilevati attraverso l’utilizzo di un ecografo e di un metro.

RISULTATI
I risultati sembrerebbero indicare che: non vi è un’evidente differenza nelle spaziature intervertebrali tra OMT e riposo; vi sono importanti cambiamenti nei parametri del TFE tra i due gruppi

DISCUSSIONE
Il miglioramento del TFE conferma l’efficacia dell’OMT nel produrre un rilascio della fascia toraco-lombare

CONCLUSIONE
In considerazione di ciò si evince come la FTL abbia un ruolo fondamentale nella distribuzione della tensione in tutto il corpo e non solo limitatamente alla colonna. Si ipotizza che il rilasciamento della stessa, determini una detensione generica su tutto il corpo e che per questo motivo non sia possibile evidenziarla a livello ecografico solo nel tratto lombare.

Abstract

INTRODUCTION
The TLF is a stratified matrix of connective tissue connected with the whole body. It has a fundamental biomechanic role providing stability and mobility among chest, spine, pelvis and lower limbs. When the fascia modifies its tensional parameters all the structures previously described could be affected.

MATERIALS AND METHODS
This trial wants to value if the OMT on TLF can modify its tensional parameters and influence the vertebral spaces. It also wants to value if OMT may change and condition TFE. The measurements have been performed by ultrasound and meter.

RESULTS
The results show: no significant difference on intervertebral spaces after OMT or rest; important TFE changing between case group and control group.

DISCUSSION
The TFE improvement in case group confirm the effectiveness of OMT in the TLF release.

CONCLUSION
TLF has an important role in the distribution of the tensions in the whole body and not only in the spine. We can suppose that the variations in the intervertebral spaces are too small to be detected by the ultrasound examination. This could be due to the equal distribution of the fascial release in the total body.