SOMA Osteopathic Focus Group

MODERATORE: Matteo Galli DO MROI

Nel 2016, nasce SOMA Osteopathic Focus Group. Un luogo d’incontro in cui un gruppo di professionisti e studenti collaborano, si aggiornano e confrontano alla pari sulle tematiche più attuali riguardanti l’appassionante disciplina osteopatica.

Gli incontri seguono una modalità ben definita: a seconda dell’argomento osteopatico scelto vi sarà un dibattito sullo stato dell’arte seguita da un dibattito al fine di strutturare un progetto di ricerca.

L’Osteopathic Focus Group è incentrato sull’aggiornamento clinico, la ricerca in ambito osteopatico e ha come mission la creazione di un momento di confronto e discussione interpersonale che possa essere stimolo alla crescita individuale ma soprattutto che generi un dibattito collettivo dal quale trarre nuove prospettive ed elaborati da condividere con la nostra community.

TEMATICHE

Le tematiche proposte riguardano le ultime scoperte e le novità in ambito osteopatico con un elenco di argomenti che verrà proposto di volta in volta.

A CHI È RIVOLTO?

L’Osteopathic Focus Group è una proposta rivolta a tutti: dai docenti agli assistenti, dagli studenti degli ultimi 2 anni di corso in osteopatia ai professionisti formati in SOMA o in altre scuole.

GRUPPO FACEBOOK

Iscriviti e partecipa alle discussioni

Partecipa all’Osteopathic Focus Group

7 + 0 = ?

15° Incontro: 10 Dicembre 2019 - Continuum e sviluppo della discussione sul management clinico e introduzione discussione in merito ai 5 modelli osteopatici in ambito clinico

Spesso nella pratica clinica e nella gestione del paziente complesso il riconoscimento di pattern operativi e di funzionamento, più o meno specifici, non è così lineare. Il districarsi tra le varie valutazioni e successiva scelta del trattamento può risultare difficile sia per il giovane professionista, carico di conoscenza ed entusiasmo ma a corto di esperienza, sia per l’osteopata esperto, che rischia di perdere dettagli importanti forte del suo bagaglio esperienziale. Una maggior consapevolezza dei modelli di struttura e funzione può essere d’ aiuto nell’ affrontare in studio le problematiche che i pazienti ci presentano.

Questo incontro è incentrato sulla presentazione di casi clinici e sulla relativa gestione osteopatica, considerando e contestualizzando i 5 modelli osteopatici. Lo scopo è quello di confrontarsi alla pari partendo dal paziente, e ritrovare consapevolezza in uno dei concetti base del pensiero osteopatico.

Leggi nel  Glossario della Terminologia Osteopatica le definizioni dei modelli osteopatici.

14° Incontro: 19 Novembre 2019 - Continuum discussione sugli effetti e introduzione discussione sul management clinico: l’idea del cynefrin framework (Lunghi 2019)

Partendo dalla provocatoria domanda sorta nell’incontro di ottobre abbiamo continuato il nostro viaggio alla ricerca “dell’essenza osteopatica” del trattamento osteopatico. Confrontandoci sulle nostre esperienze e conoscenze, e partendo dalle ricerche presenti in letteratura, siamo giunti a delle considerazioni: il trattamento osteopatico trova efficacia in diverse aree tra le quali nella gestione della lombalgia (Licciardone J.C. et al. 2013), della cefalea cronica (Cerritelli F. et al. 2015a) e in ambito pediatrico (Cerritelli F. 2015b, McGlone F. et al. 2017), mostrando effetti sul SNA (Ruffini et al. 2015) e sul sistema immunitario (Walkowski S. et al. 2014). Alla luce di queste specificità mostrate dalla letteratura, e considerando i principi filosofici cardine dell’osteopatia, ci siamo ritrovati concordi nel sostenere che i fattori caratterizzanti il trattamento osteopatico non sono solo inerenti alla componente manuale “pura”, ma comprendono anche una serie di elementi contestuali, diretti sapientemente dal ragionamento clinico osteopatico. Ragionamento che come precedentemente sottolineato trae le sue radici dai principi e dai modelli di funzionamento osteopatici. Con questi presupposti abbiamo considerato il cynefin framework, proposto da Lunghi e Baroni 2019,come strumento molto utile per il ragionamento e per il processo decisionale clinico.

13° Incontro: 29 Ottobre 2019 - Continuazione dibattito sulla Disfunzione somatica ed introduzione discussione sugli effetti del trattamento: specifici o aspecifici?

In apertura di questo nuovo anno di SOMA Osteopathic Focus Group abbiamo continuato il dibattito su uno dei temi a noi molto caro, la disfunzione somatica.
Questo tema, affrontato già diverse volte all’interno delle nostre conversazioni, ci ha portato in questa occasione al confronto tra di noi sulla dicotomia tra modello biomeccanico e modello biopsicosociale, spingendoci a ragionare sul quanto potrebbe quindi cambiare la prospettiva e l’importanza che clinicamente diamo alla disfunzione somatica in base alla “lente” – leggi modello- che utilizziamo.
Se da un lato questi paradigmi sono profondamente diversi fra loro, dall’altro concorrono entrambi nell’applicazione del trattamento manipolativo osteopatico all’atto pratico. Ci siamo quindi interrogati su quali siano gli effetti di un trattamento osteopatico e come essi funzionano, se in maniera specifica o se in maniera aspecifica. Confrontando le nostre esperienze cliniche con i dati della letteratura la risposta a questo interrogativo è stato entrambe. Anzi dal dibattito è emerso che la componente manuale specifica del trattamento osteopatica è da considerarsi una tra tante. Cosa ci caratterizza allora come osteopati? Con questo interrogativo apriremo l’incontro di martedì 19 novembre.

12° Incontro: 11 Giugno 2019

Il dodicesimo incontro del Focus Group si terrà martedì 11 Giugno 2019

11° Incontro: 14 Maggio 2019

Nell’incontro di Martedì 14 Aprile, oltre a un ulteriore confronto sul tema dell’interocezione, l’argomento di discussione e approfondimento è stato il ruolo dell’Osteopatia in relazione al SNA e la risposta allo stress.

Leggi “Single Osteopathic Manipulative Therapy Session Dampens Acute Autonomic and Neuroendocrine Responses to Mental Stress in Healthy Male Participants” per approfondire l’argomento.

10° incontro: 09 Aprile 2019 - Interocezione

Lo sviluppo di tematiche riguardanti lo stato di sensitizzazione centrale, ha spinto i partecipanti all’incontro di Martedì 9 Aprile, con il contributo fondamentale di Alberti Adele, ad approfondire e confrontarsi su un argomento estremamente attuale e rilevante per la pratica osteopatica: il sistema interocettivo e il tocco terapeutico.

9° incontro: 12 Marzo 2019 - Medicina Narrativa e Sensibilizzazione Centrale

Nel nono incontro dell’Osteopathic Focus Group di Martedì 12 Marzo, l’argomento di discussione e riflessione approfondito è stato la pratica clinica. I partecipanti hanno riportato le loro esperienze personali, in particolare Enrico Bianchi e Francesco Todisco, inerenti alle tematiche di “Medicina Narrative” e “Sensibilizzazione” declinate all’Osteopatia. Dal dibattito sono emersi numero spunti, che continueranno ad essere discussi anche nel prossimo incontro.

8° Incontro: 29 Gennaio 2019 - Medicina Narrativa

L’ottavo incontro dell’Osteopathic Focus Group di SOMA del 29 gennaio 2019 si è posto come domande: può un approccio maggiormente aperto all’ascolto del paziente e della sua storia influenzare la nostra pratica clinica? Su cosa dobbiamo porre attenzione durante il colloquio per trasformarlo in una relazione di cura?

7° Incontro : 18 Dicembre 2018: La gestione osteopatica e multidisciplinare della fase acuta - Parte 2

Facci sapere che ci sei!
Invia una email a comunicazione@soma-osteopatia.it 

6° incontro - 20 Novembre 2018: La gestione osteopatica e multidisciplinare della fase acuta

Il 6° incontro dell’Osteopathic Focus Group avrà come tematica “La gestione osteopatica e multidisciplinare della fase acuta“.

Presso SOMA Istituto Osteopatia Milano 

Dalle h. 14,00 alle h. 17,00

5° incontro - 16 Ottobre 2018: L’effetto placebo

Martedì 16 ottobre si è svolto il quinto incontro dell’Osteopathic Focus Group, progetto avviato già nello scorso anno didattico, targato SOMA e incentrato sulla formazione continua e l’aggiornamento.

In questo incontro è stato affrontato un argomento importante per la pratica clinica osteopatica e non solo, l’effetto Placebo. Dopo un breve excursus sulle caratteristiche e sui principi neurobiologici che sono alla base di questo fenomeno, si è cercato di intercalarlo nella quotidianità della pratica di tutti i giorni, cercando di individuarne la presenza con esempi dettati dalle esperienze personali. L’analisi critica delle evidenze sempre maggiori in questo ambito e l’interesse crescente anche nel mondo osteopatico ha portato a parecchi spunti di riflessione interessanti.

La partecipazione vivace e interessata dei partecipanti fa presupporre ad un prossimo incontro carico di idee e spunti positivi su questo argomento.

Vi aspettiamo quindi numerosi per il prossimo Osteopathic Focus Group che si terrà martedì 20 novembre 2018 nel quale continueremo il confronto su “l’Effetto Placebo” e introdurremo un nuovo argomento: la gestione osteopatica e multidisciplinare della fase acuta.

4° Incontro - 17 Luglio 2018: Osteopatia e Disabilità

Martedì 17 Luglio 2018
h. 14,00 – 17,00
Effetti biologici del trattamento > Osteopatia e Disabilità

3° Incontro - 05 Giugno 2018: Effetti biologici del trattamento osteopatico e il trattamento cranio-sacrale

Martedì 5 giugno si è svolto il terzo incontro dell’Osteopathic Focus Group, il nuovo progetto targato SOMA incentrato sulla formazione continua e l’aggiornamento professionale.

Nel terzo incontro di questa iniziativa si è concluso il dibattito sul concetto di Disfunzione Somatica, argomento cruciale dei primi due appuntamenti nonché cardine della pratica clinica osteopatica. Dal dibattito sono emersi interessanti spunti riguardanti sia la componente palpatoria della Disfunzione somatica, con la presa in considerazione del modello di variabilità proposto negli ultimi congressi da Andrea Bergna DO, sia riguardanti l’aspetto concettuale, considerando la disfunzione in termini di capacità o meno di adattamento. In tal senso sono stati declinati questi concetti in ambito clinico portando esempi e confrontandosi sui vari approcci possibili.

In seguito è stata riportate l’esperienza dell’osteopata Giulia Bonacina Gozzoli DO riguardo all’approccio al paziente autistico. Dalla sua preziosa e sentita esperienza è stato decisodi allargare il focus al mondo della disabilità in generale e di riflettere su quale potrebbe essere il contributo in qualità di osteopati a questa realtà.

Come nuovo argomento è stato inoltre affrontato l’approccio craniosacrale, cercando di far luce sul modello proposto da Sutherland, confrontandolo con le evidenze scientifiche e le prove di efficacia oggi presenti su questo argomento.

L’Osteopathic Focus Group di SOMA si è dato il quarto appuntamento a martedì 17 luglio 2018, ultimo incontro prima della pausa estiva, con i dibattiti sulle tematiche trattate in precedenza e con i nuovi argomenti: effetti biologici del trattamento e Osteopatia e Disabilità.   

Vi aspettiamo numerosi!

2° Incontro - 08 Maggio 2018: Autismo ed Effetti Biologici del Trattamento Manipolativo Osteopatico

In questo secondo incontro è proseguito il dibattito sul concetto di Disfunzione Somatica ponendo l’attenzione sull’importanza di essa nella pratica e nel ragionamento clinico.
Interessanti spunti di riflessione hanno portato a interrogarsi sulla vera essenza della disfunzione somatica sia dal punto di vista palpatorio – prendendo criticamente in esame il modello classico TART e valutando altre possibili caratteristiche – sia dal punto di vista clinico – discutendo sul nesso di causalità tra disfunzione e problematica del paziente e prendendo in considerazione l’ipotesi di adattamento localizzato agli stimoli stressogeni interni e esterni.
Il dibattito ha portato a una più profonda riflessione su tale argomento che sarà ulteriormente approfondito nel prossimo incontro. Nella seconda parte è stato discusso l’approccio osteopatico al paziente autistico. In tal senso la collega Cecilia Pigni ha condiviso la sua esperienza poiché si occupa di progetti di ricerca e tesi sul trattamento osteopatico nel paziente autistico. Numerosi sono stati gli interventi e le domande inerenti sia alla gestione clinica che ai benefici che il trattamento può apportare in questi soggetti.
Il 5 giugno 2018 verrà dedicato ampio spazio al confronto e alla condivisione delle personali esperienze sull’approccio osteopatico al paziente autistico e, nella seconda parte, saranno affrontati gli effetti biologici del trattamento osteopatico e il trattamento cranio-sacrale.

1° Incontro - 17 Aprile 2018: Disfunzione Somatica

Dopo una presentazione iniziale, abbiamo iniziato a scegliere gli argomenti dei futuri incontri e a trattare le prime tematiche. Nello specifico abbiamo approfondito la discussione riguardo al concetto di Disfunzione Somatica, partendo da presupposti storici fino ad arrivare alle ultime nuove teorie. Nel prossimo incontro ci sarà un ulteriore spazio per il confronto su questo tema.
Abbiamo inoltre selezionato gli argomenti del prossimo incontro, che sarà in data 8 maggio, e che riguarderanno Autismo ed Effetti Biologici del Trattamento Manipolativo Osteopatico.

SOMA ISTITUTO OSTEOPATIA MILANO Srl
Sede legale e Operativa: Viale Sarca 336 F - Edificio 16 ; 20126 MILANO - P.I. 10908360968
Tel. 02.6472097 - Fax 02.66119284 - info@soma-osteopatia.it
Call Now ButtonChiama ora SOMA Istituto