22.23.24 OTTOBRE 2021

Basi fisiopatologiche della respirazione primaria: revisione concettuale


RELATORI: Dott. PT Strada Marco DO, Dott. MD Cattaneo Ruggero

La Respirazione Primaria come fenomeno di fisiologia generale e come specifico fisiologico osteopatico.
Migliaia di osteopati palpano il cranio e i tessuti del corpo “sentendo” il movimento ritmico tra le loro mani e migliaia di loro hanno trattato e trattano decine di migliaia di pazienti con beneficio attraverso le nozioni e l’esperienza di chi ha seguito e segue i ritmi di queste oscillazioni. Suggestione? Psicosi collettiva? Gli osteopati sono fanatici influenzabili?

La risposta a queste domande è essenziale per tracciare la giusta strada perché i principi dell’osteopatia tradizionale non possono prescindere dal fatto che esista un ritmo unico sul quale si conforma la dinamica dell’esistenza, una dinamica che spinge la salute a confrontarsi con la vita e grazie al confronto ad adattarsi in modo efficace ed efficiente.

Il fatto che esista o meno un tale ritmo e, di conseguenza, una tale spinta all’esistenza, non è un motivo secondario o un collaterale insignificante per l’osteopatia e per l’osteopata. Questo ritmo, insieme alla sua dinamica, è uno dei cardini dell’osteopatia tradizionale, senza di esso non si capirebbe dove, come e perché l’osteopatia si possa distinguere da tutte le altre discipline di terapia manuale.

Ci siamo posti delle domande, abbiamo cercato degli strumenti, abbiamo postulato una serie di “esperimenti” ed alla fine abbiamo tratto delle conclusioni che ci hanno portano oggi ad una revisione concettuale.

La posizione, la forma, la dimensione di una struttura scheletrica è il risultato complesso tra le forze fisiche e le risposte biochimiche delle cellule, delle membrane extracellulari, dei tessuti e degli organi.
Non esiste spostamento o posizione che non sia un “equilibrio” tra le forze fisiche e forze metaboliche. L’asimmetria anatomica non è necessariamente un dismorfismo, una disfunzione, una disarmonia o un disequilibrio. La stessa cosa dicasi per la funzione, il fatto che una spinta generi una tensione non significa disequilibrio. Se quella spinta in quel soggetto determina un equilibrio biologico che porta ad una forma e se la funzione consente di ottenere ciò per cui quella funzione serve alla biologia, quella funzione sarà in equilibrio. Un singolo tessuto rappresenta un livello di organizzazione inferiore a quello di un organo, il quale a sua volta è inferiore a quello di un apparato, di un sistema o del corpo in toto.

È quindi impossibile alla luce di ciò, sostenere che l’organizzazione strutturale o funzionale, il funzionamento, di un organo o tessuto, seppure di matrice funzionale, può spiegare l’organizzazione strutturale o funzionale del tutto.

L’applicazione pratica a livello organico di questi concetti, in una zona anatomica strategica per la sopravvivenza, quale la faccia ci porterà a dimostrare la giustificazione di un approccio osteopatico afferente, ma anche la necessaria e consueta coesistenza, durante il trattamento, di più aspetti terapeutici, legati al tempo di manifestazione delle attività organiche sia biomeccaniche che biodinamiche.

CRITERI DI ACCESSO

La formazione postgraduate Basi fisiopatologiche della respirazione primaria: revisione concettuale è rivolta a Osteopati DO.
I partecipanti dovranno conoscere i concetti e i principi base dell’osteopatia tradizionale biodinamica.

Le iscrizioni si chiudono venerdì 15 ottobre 2021.

PARTECIPANTI

Per questa formazione sono ammessi massimo 24 iscritti. I posti sono disponibili.
L’iscrizione è subordinata alla compilazione del modulo a fondo pagina e all’invio della ricevuta di versamento dell’acconto.

ATTESTATO

Al termine della formazione viene rilasciato un attestato di partecipazione, se si avrà raggiunto almeno il 70% di presenza; L’attestato sarà consegnato l’ultimo giorno di lezione.

Dott. PT Strada Marco DO

strada marco do SOMA Milano

Osteopata DO dal 1997, ha conseguito il diploma di Terapista della Riabilitazione nel 1990 presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2007 si laurea in Fisioterapia presso l’Università degli Studi dell’Aquila. Socio fondatore dell’Istituto di Osteopatia SOMA di Milano, presso il quale attualmente riveste i ruoli di presidente e docente. Dal 2001 al 2004 ha partecipato a corsi di perfezionamento e approfondimento nell’ambito dell’Osteopatia Tradizionale. Relatore presso congressi nazionali e internazionali in ambito osteopatico. Dal 2006 al 2012 Consulente Osteopata presso l’Unità di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliera Salvini di Rho (MI). Dal 2012 ad oggi collabora con la F.I.S.I. (Federazione Italiana Sport Invernali), seguendo lo sci alpino, in qualità di responsabile referente Osteopata Fisioterapista per conto di SOMA. Autore de “Abbecedario dell’Osteopatia Tradizionale” edito da Futura Publishing Society. Svolge la libera professione di Osteopata e Fisioterapista a Milano e Bollate (MI).
Dott. MD Cattaneo Ruggero

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale degli Studi di Milano nel 1985, specializzato in Psichiatria presso la stessa Università nel 1989, lavora nel campo della Neurofisiologia con riferimento ai disturbi del Sonno e all’Elettroencefalografia computerizzata.
Dal 1985 lavora come libero professionista in campo odontoiatrico e dal 1989 esercita esclusivamente la professione odontoiatrica presso il proprio studio, con particolare attenzione agli aspetti neuromuscolari del sistema stomatognatico che valuta attraverso l’uso dell’elettromiogradfia di superficie, la chinesiografia computerizzata e la tens. Nel 1992 entra a far parte della IAPNOR, accademia per lo studio delle correlazioni tra apparato stomatognatico e resto del corpo, vi rimane fino al 2010. Nel 1992 incontra per la prima volta le idee osteopatiche che da allora fanno parte attiva del suo bagaglio culturale e dell’orizzonte clinico e di ricerca. Dal 1997 Docente di “Gnatologia Neuro-Mio-Posturale“, “Protesi Mobile Totale Neuromuscolare” e “Elettromiografia, Kinesiografia, T.E.N.S per uso odontoiatrico” in corsi privati. Dal 2000 al 2010 Docente di Odontoiatria Neuro Mio Fasciale presso l’A.I.O.T. (Accademia Italiana di Osteopatia Tradizionale) di Pescara. Dal 2006 al  2010 Professore a contratto per l’insegnamento di Protesi presso l’Università degli Studi di L’Aquila, Facoltà di Odontoiatria. Dal 2006 Docente di “Odontoiatria: Il sistema trigeminale” presso la scuola di osteopatia  S.O.M.A. di Milano. In tale sede ha tenuto seminari sul “dolore cronico”. Dal 2006 Docente al Master di II livello in “Odontoiatria Neuro-Mio-Fasciale” presso l’Università degli Studi di L’Aquila, Facoltà di Odontoiatria, coordinatore Prof.ssa A. Monaco. Ha pubblicato tre libri relativi all’uso dell’elettromiografia e della chinesiografia computerizzata in odontoiatria, alla neuroanatomia e neurofisiologia del sistema trigeminale e all’uso della ULFTENS in odontoiatria e nella diagnosi e terapia dei TMD. È autore di lavori scientifici pubblicati su riviste indicizzate internazionali con particolare riferimento alla ricerca degli aspetti neuromuscolari delle funzioni stomatognatiche e dei correlati centrali della fisiopatologia dei TMD. Ha partecipato a numerosi congressi trattando particolarmente gli aspetti neurofisiologici del dolore cronico, della fisiopatologia dei TMD, dei principi e della clinica dell’odontoiatria neuromiofasciale.
PROGRAMMA

Basi fisiopatologiche della respirazione primaria: revisione concettuale

Venerdì 22 Ottobre 2021  h 09-13 / h 14-18
Sabato 23 Ottobre 2021  h 09-13 / h 14-18
Domenica 24 Ottobre 2021  h 09-13 

Durante la formazione postgraduate verranno trattate le seguenti tematiche con una parte dedicata alla pratica palpatoria.

  • Il concetto di salute, forma, funzione, integrazione e sofferenza
    Laboratorio pratico 1
  • Risultati della ricerca sulla respirazione primaria; rivalutazione del concetto di “tempo” grandezza vettoriale continuo vs discreto
    Laboratorio pratico 2
  • Importanza del ruolo della faccia (sede cruciale degli organi di senso)
  • “cuolin”: relazione embriologica cuore-lingua-cervello
  • Giustificazione del trattamento osteopatico con l’approccio afferente
    Laboratorio pratico 3
    Laboratorio pratico 4
  • Coesistenza necessaria, durante un trattamento, di più aspetti terapeutici legati al tempo di manifestazione delle attività organiche sia biomeccaniche che biodinamiche
    Laboratorio pratico 5
COSTO DEL CORSO

€ 350
*Corso soggetto a scontistica Voucher SOMA

L’iscrizione si intende perfezionata alla compilazione del modulo alla presente pagina, seguita dal versamento della quota richiesta tramite bonifico. Le iscrizioni si chiudono al raggiungimento del numero massimo di iscritti e comunque entro e non oltre il 15 ottobre 2021. 

PAGAMENTO
Bonifico Bancario intestato a:

SOMA ISTITUTO OSTEOPATIA MILANO Srl
IBAN IT48N0503420100000000005649
Banco BPM
CAB: 20100 – ABI: 05034
causale: COGNOME NOME_Basi RP

 Inviare copia contabile di avvenuto pagamento via email a comunicazione@soma-osteopatia.it

CLAUSOLE DI RECESSO
In caso di disdetta, verrà trattenuta la totalità dell’importo versato a saldo del corso pari a € 350,00.
In caso di annullamento del corso, SOMA Istituto Osteopatia Milano Srl di impegna a rimborsare l’intero importo versato dal partecipante.

La formazione postgraduate professionalizzante Basi fisiopatologiche della respirazione primaria si terrà nella sede di SOMA Istituto Osteopatia Milano

Viale Sarca 336 F – Edificio 16
20126 Milano
M1 Sesto Marelli / M5  Bignami
T. 02 6472097

Clicca per raggiungere la sede di SOMA Istituto Osteopatia Milano

MODULO ISCRIZIONE Basi fisiopatologiche della respirazione primaria OTT 2021

7 + 1 = ?

SOMA ISTITUTO OSTEOPATIA MILANO Srl
Sede legale e Operativa: Viale Sarca 336 F - Edificio 16 ; 20126 MILANO - P.I. 10908360968
Tel. 02.6472097 - Fax 02.66119284 - info@soma-osteopatia.it